STOP alla vendita della plastica monouso

31 Marzo 2019
Articolo interessante 
La campagna di Coop a difesa dell’ambiente arriva nei negozi.
  • STOP alla vendita della plastica monouso
    STOP alla vendita della plastica monouso
  • STOP alla vendita della plastica monouso
    STOP alla vendita della plastica monouso

Coop c’è. Sempre in prima linea quando si tratta di difesa dell’ambiente. In anticipo rispetto al mondo della Grande Distribuzione, Unicoop Tirreno ha avviato il percorso verso l’eliminazione della plastica per i prodotti monouso in vendita nei propri negozi.

Da marzo, basta a bicchieri, piatti, posate, coppette e cannucce di plastica in tutti quelli dell’Isola d’Elba e Castiglione della Pescaia, in via sperimentale, per poi gradualmente estendersi a tutti gli altri.

Stop vendita plastica monouso è il nome della campagna che invita soci e clienti a dirigere la scelta d’acquisto verso i prodotti riutilizzabili o le proposte monouso compostabili rispettose dell’ambiente (legno di betulla per le posate, fibra di canna da zucchero per piatti, bicchieri ecc.).

 


L’impegno di Coop per ridurre l’uso della plastica parte proprio dai prodotti a marchio, aderendo così alla campagna di impegni su base volontaria lanciata dalla Commissione Europea che scadeva a giugno 2018. Nell’arco di un quadriennio, infatti, tutti i prodotti a marchio Coop saranno realizzati con materiali di imballaggio riciclabili o compostabili o riutilizzabili (per saperne di più vedi sotto  In tre parole), mentre quelli della linea ViviVerde taglieranno il traguardo già a fine 2019.

L’obiettivo è di raggiungere entro il 2022 gli ulteriori obiettivi che l’Unione Europea ha posto come obbligatori entro il 2030, quindi con 8 anni di anticipo. Già nei mesi scorsi, in via sperimentale in Toscana, Unicoop Tirreno ha avviato la sostituzione del polistirolo non riutilizzabile e difficile da smaltire con la plastica riutilizzabile per le cassette del pesce.

 

Qual è la differenza tra Biodegradabile, compostabile e riciclabile? 

Un prodotto è biodegradabile quando può essere attaccato da batteri e microrganismi che lo decompongono in elementi più semplici, in modo da non creare danni all’ambiente. Pensiamo ai sacchetti della spesa in bioplastica, che hanno sostituito quelli di plastica tradizionale dannosa per l’ambiente perché resta nella forma originaria decine di anni. 
compostabile invece?
Questo termine, apparentemente simile al primo, all’atto pratico non lo è. Infatti un prodotto, ad esempio, il sacchetto utilizzato per la raccolta differenziata dell’umido, è compostabile se, oltre ad essere biodegradabile, si decompone in sostanza organica e può essere trasformato in compost, un prodotto utile a rendere soffice e fertile il terreno. Questo è possibile se il processo di decomposizione, il frammentarsi in elementi più piccoli sino a sparire dalla nostra vista, avviene in pochi mesi.
Entrambi i materiali, biodegradabili e compostabili, sono riciclabili, hanno cioè la capacità a fine vita (quando diventano scarto) di essere trasformati per ottenere nuovi prodotti, prolungando la loro vita utile.
A tutto beneficio dell’ambiente. 

 

 

Scegli le nostre proposte BIODEGRADABILI E COMPOSTABILI e rispetta l'ambiente con Unicoop Tirreno!

Quest’anno, anche tu puoi fare la differenza! In occasione delle vacanze di Pasqua, unisciti a Unicoop per ridurre l’utilizzo della plastica monouso. 
In tutti i nostri punti vendita potrai trovare i prodotti della linea ViviVerde certificati Ecolabel e realizzati nella massima sostenibilità ambientale

I Piatti (fondi e piani) ed i bicchieri Biodegradabili e Compostabili ViviVerde sono realizzati in PLA, un materiale di origine naturale ottenuto dalla polimerizzazione dell'acido lattico prodotto dalla fermentazione di zuccheri derivati dalle piante.

I tovaglioli ViviVerde sono prodotti con un ridotto impatto su aria e acqua e con un basso consumo di energia. L’involucro è biodegradabile e compostabile in Mater-Bi.

I sacchi per rifiuti ViviVerde sono sacchi biodegradabili realizzati in Mater-Bi, un materiale contenente materie prime da fonti rinnovabili, biodegradabile e compostabile, ideali per la raccolta differenziata dei rifiuti organici"

*In conformità alla norma UNI EN13432/2002

 

 

 

 

  • ambiente
  • stop plastica
  • plasticfree
  • Isola Elba
  • Castiglione della Pescaia