La Storia

Unicoop Tirreno nasce dal lavoro di soci e consumatori e dall’impegno della Cooperativa nel divulgare la propria condividi memoria storica.

Dalla fondazione della Proletaria nel 1945, l’impresa
si estende su tutta la fascia tirrenica incorporando piccole
e medie realtà, incrementando il numero di soci e adattando
l’offerta merceologica sui territori di appartenenza.

  • 1945

    Dopo l’occupazione nazista e i bombardamenti degli alleati, la disoccupazione e la miseria  s Piombino. La fondazione della Cooperativa Popolare di Consumo “La Proletaria” segna la rinascita della città e l’inizio della storia di Unicoop Tirreno.

  • 1955

    “La Proletaria” diventa parte integrante di un movimento cooperativo dal respiro nazionale attraverso la costituzione dell’Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori (ANCC). L’organismo fondato per coordinare gli indirizzi comuni di politica economica, sociale e solidale sui territori.

  • 1989

    Dopo la ristrutturazione della rete di vendita, la fusione con le cooperative circostanti e la diffusione dei primi prodotti a marchio, la Cooperativa si espande nel Lazio con l’acquisto della catena privata di supermercati Stella Market Spa.

  • 1990

    In seguito all’incremento dei risultati finanziari degli anni Ottanta,  la Cooperativa modifica la denominazione sociale in Coop Toscana Lazio. Un’evoluzione accompagnata dall’approvazione di un nuovo Statuto Sociale e un nuovo regolamento e dall’istituzionalizzazione delle Sezioni Soci.

  • 2004

    Dopo la promozione di programmi di investimento e l’apertura di nuovi ipermercati, Coop Toscana Lazio si fonde con Coop Tevere e Coop Unione di Ribolla. Dalla fusione nasce Unicoop Tirreno che consolida ed estende la sua presenza su tutta la fascia tirrenica.