Parola di Influencer: David Pinto

  Aggiungi ai preferiti
Tra destinazioni popolari e mete da sogno: vivere e scoprire il mondo sui social
di Carlo Andriani

Seguito da oltre 74.000 followers, David Pinto è uno dei travel blogger più amati di Italia. Dopo aver raccontato location da sogno sul suo profilo Instagram e sul suo blog, David apre le porte del suo universo social rivelandoci le mete perfette in Italia.. e qualche consiglio per restare in forma in viaggio!

Come nasce la tua avventura da Travel Influencer?

È nata per puro caso su Instagram. Ho iniziato a condividere la bellezza del nostro paese sui social nel 2013 diventando content creator e travel blogger. Ho viaggiato e collaborato con gli enti del turismo per la promozione del territorio attraverso la condivisione dei post. Ho unito la passione per la fotografia di viaggio con quello che è oggi il mio lavoro. 

Sei sempre in viaggio. In quale città ti fermeresti più a lungo?

Mi piacerebbe fermarmi un po' di più in una città europea. Ho amato tanto la Spagna che mi ha accolto più volte negli ultimi mesi. Se dovessi scegliere una città, sicuramente opterei per Madrid. 

Che cosa rispondi a chi sminuisce il tuo lavoro dicendoti che vivi una vita in vacanza?

“I viaggi di lavoro”  non sono affatto una vacanza. L’ultima volta che ho sentito una critica di questo genere è stata a Bali in un blog tour di 15 giorni. Un viaggio pazzesco con altri 30 travel blogger da tutto il mondo tra esperienze fantastiche e resort da sogno. Ma nonostante tutti i comfort, non stai fermo un secondo. Spesso la sveglia è all’alba per poterti spostare da una città all’altra. Durante questi viaggi è fondamentale produrre contenuti: quindi scattare, editare e pubblicare sui social. È uno dei lavori più belli che abbia mai fatto…ma non è per tutti! 

Quante città riesci a visitare in un anno?

Dipende dai periodi e dal lavoro… se potessi viaggerei molto di più. Cerco inoltre di concedermi un viaggio tutto per me una volta al mese.

Che cosa faresti se i social smettessero improvvisamente di esistere?

Punterei molto di più sul mio blog o cercherei canali alternativi. Il mondo del web mi ha sempre affascinato. Prima dei social network avevo un sito tutto mio dove parlavo di tecnologia e all’epoca, parlo del 2001, ci ho persino guadagnato qualcosa. 

Viviamo nell’era degli influencer. Come ti distingui dai tuoi colleghi?

Onestamente non mi piace definirmi influencer. Siamo tutti influencer anche nella vita quotidiana, pur non avendo “numeri”. Preferisco definirmi un content creator. Non sempre è facile distinguersi ma essere stessi è la chiave per essere unici. 

Sul tuo blog dai anche consigli di alimentazione. Come riesci a mangiare sano e ad allenarti quando sei in viaggio?

Quando viaggio è difficile fare un’alimentazione sana ma cerco sempre di non strafare. Mi piace vivere da local, mangiare e conoscere i piatti tipici del posto. Per l’allenamento dipende da quanti giorni sono in viaggio ma macinare tanti km a piedi alla scoperta di una nuova città è il modo più divertente per restare in forma. Per questo evito di prendere i mezzi pubblici così mi muovo di più e ho la possibilità di scoprire tanti scorci da immortalare. 

Dai tuoi post su Instagram emerge la tua attenzione alla forma fisica e all’alimentazione. Quali prodotti ami acquistare nei punti vendita COOP? 

Amo tutta la linea Vivi Verde della Coop, in particolare la linea di pasta integrale bio che trovo davvero ottima. Ultimamente sto provando anche i prodotti di bellezza della linea Vivi Verde. 

Quale è la meta italiana perfetta per il mese di dicembre?

Ti direi sicuramente Napoli ma solo perché, essendo napoletano, sono di parte! Ho visitato l’Italia in lungo e in largo e ho capito che non c’è città italiana più tradizionale e accogliente di Napoli. Dicembre è inoltre il periodo perfetto per immergersi nell’atmosfera del Natale tra gli artigiani dei presepi, i deliziosi dolci tipici e tanto altro. 

Photo Credits: David Pinto