Buona Coop a tutti

21 Novembre 2018
Articolo interessante 
Perché sono ancora tante le case da costruire, i bambini da mandare a scuola senza allontanarli dalla terra e dalla famiglia d’origine, le persone da aiutare nei paesi poveri del mondo, quelle che hanno bisogno di cure nel nostro paese. Tante buone ragioni per donare i punti accumulati facendo la spesa ai progetti di solidarietà di Unicoop Tirreno Basta un gesto

Cresce l’attenzione verso chi si dona: solo organizzazioni che si conoscono, con un’ottima reputazione. E poi si sa: per sciogliere il cuore degli uomini spesso non basta una buona causa, ma serve una storia che ci permetta di sapere dove un nostro gesto di solidarietà è andato a finire, che cosa è diventato, un nome, un volto. E allora i punti donati ai progetti di solidarietà di Unicoop Tirreno da tanti soci nel corso dell’anno, attraverso il catalogo fedeltà soloxte, testimoniano la fiducia nella Cooperativa, nel suo impegno concreto nella lotta alla povertà, nella difesa dei bambini, nella cooperazione internazionale, nel sostegno agli immigrati, nella cura di chi le cure non può permettersele.

Un bel gesto
Così il dizionario spiega il significato della parola solidarietà. «La coscienza viva e operante di appartenere a una comunità, condividendone le necessità, in quanto si esprime in iniziative individuali o collettive di sostegno morale o materiale». Che sia vicino casa o destinata a un paese lontano. La spesa in Coop diventa un gesto solidale, donando i punti raccolti a Basta un gesto, il nome che i progetti nazionali e internazionali di Unicoop Tirreno li racchiude tutti:

  • Sostegno a distanza di 171 bambini che vivono nei paesi poveri del mondo, in collaborazione con la Fondazione Avsi;
  • coopxtogoxvanda, insieme al Movimento Shalom, perché continui la formazione professionale nel centro realizzato a Lomé, capitale del Togo, che ospita un panificio-pizzeria, una foresteria, aule e laboratori per la formazione;
  • Progetto Migranti per contribuire al mantenimento del poliambulatorio di Palermo per immigrati e residenti bisognosi, creato e gestito da Emergency.

I punti fedeltà si donano (minimo 200), presentando la carta SocioCoop alla cassa o al Punto d’Ascolto; ma anche on line >>>  (donazione libera, anche di 1 punto soltanto).

Il loro accumulo si conclude il 31 dicembre 2018 – ed entro il 31 gennaio i punti devono essere utilizzati –: allora quale mese migliore per donarli?

E con i 5 pacchi (vassoio salato, cesto Tre Marie pandoro, Tre Marie panettone, Gran dono e Dolce pensiero) riservati ai soci, “buon Natale” è un augurio e un fatto: i loro punti saranno, infatti, devoluti direttamente ai progetti di Basta un gesto e la Cooperativa ne raddoppia il valore.
Un altro modo concreto per promuovere la solidarietà e aiutare dall’Italia l’economia dei paesi in via di sviluppo e per non dare le spalle a chi è vicino a noi